Gateway Keyvisual

Addetto/a alla lavorazione di materie sintetiche CFP

preparare, programmare, regolare, modificare, controllare

Addetto/a alla lavorazione di materie sintetiche CFP
Scaricare il ritratto professionale completo

Descrizione

Gli addetti e le addette alla lavorazione di materie sintetiche sono coinvolti nella produzione industriale e talvolta manuale di articoli in plastica e gomma. Prendono ordini di produzione che elaborano secondo le istruzioni di lavoro. I tipi di plastica, i metodi di produzione e di lavorazione in cui possono specializzarsi variano da azienda a azienda.

I prodotti o le parti di essi che gli addetti e le addette alla lavorazione di materie sintetiche fabbricano, devono soddisfare i più alti requisiti. Perciò fanno funzionare le macchine, gli impianti e le unità periferiche con la massima cura e alla fine controllano la qualità. In seguito impostano le macchine per il prossimo ciclo di produzione.

Gli addetti e le addette alla lavorazione di materie sintetiche lavorano in gruppo, per esempio in aziende dell'industria dell'imballaggio, dell'edilizia, dell'automobile o dei cosmetici, nel settore elettrico, nella produzione di elettrodomestici o nell'agricoltura.

Cosa e per cosa?

  • Affinché si possa ottenere prodotti di lunga durata come giocattoli, alloggiamenti per computer, imballaggi, tubi, elettrodomestici, pellicole, ecc., l'addetto alla lavorazione di materie sintetiche li produce da varie materie prime.
  • Affinché la plastica sia abilmente pressata, rivestita e spruzzata, laminata o lavorata termicamente o meccanicamente, l'addetta alla lavorazione di materie sintetiche utilizza vari processi.
  • Affinché sia garantita la creazione di un prodotto di qualità ottimale, l'addetto alla lavorazione di materie sintetiche utilizza la sua conoscenza esperta delle materie plastiche e controlla coscienziosamente il processo di produzione.
  • Affinché l'ambiente sia protteto, l'addetta alla lavorazione di materie sintetiche ricicla gli scarti di produzione o li smaltisce correttamente secondo le specifiche.

Fatti

Ammissione
Assolvimento della scolarità obbligatoria.
Formazione
Tirocinio della durata di 2 anni in un'azienda industriale autorizzata. Frequenza della scuola professionale-artigianale (SPAI) 1 giorno alla settimana ) al Centro professionale tecnico (CPT) di Lugano-Trevano e dei corsi interaziendali per completare la formazione teorica e pratica.

Coloro che forniscono buone prestazioni, possono iscriversi successivamente al secondo anno della formazione di base come agente tecnico/a di materie sintetiche AFC. Le attività sono simili; la professione è tuttavia più impegnativa e le materie sono più difficili. Anche la responsabilità è maggiore. Una descrizione individuale è disponibile sul sito www.gateway.one/formazioni.
Aspetti positivi
L'industria della plastica è un settore fiorente. I posti di lavoro aumenteranno nei prossimi anni.
Aspetti negativi
Gli impianti di produzione funzionano 24 ore su 24. Pertanto, il lavoro dell'addetto alla lavorazione di materie sintetiche richiede la disponibilità a lavorare in orari irregolari e a turni.
Lavoro quotidiano
Gli addetti e le addette alla lavorazione di materie sintetiche sono in grado di utilizzare macchinari e attrezzature in conformità alle normative. Poiché lavorano quotidianamente con alte temperature, alta pressione e materiali di alta qualità, devono essere ben consapevoli dei rischi e dei pericoli sul posto di lavoro e rispettare sempre le linee guida e i regolamenti.

TOP 10 richiesto

Anche importante: il piacere della matematica, l'interesse per la tecnologia e l'automazione, la disponibilità a lavorare in orari irregolari.

molto importante
importante
indispensabile
importante
molto importante
indispensabile
indispensabile
molto importante
indispensabile
importante

Percorsi di carriera: Addetto/a alla lavorazione di materie sintetiche CFP

Esistono numerose possibilità di frequentare corsi in Svizzera o all'estero per seguire l'evoluzione tecnica del settore o specializzarsi in un campo determinato. Avanzamento: dopo alcuni anni di attività pratica e una previa formazione specifica, possibilità di accedere a mansioni dirigenziali: controllore/a, caporeparto, capo officina, direttore/trice della fabbricazione, ecc.

Chimico/a SUP, ingegnere/a meccanico/a SUP, ingegnere/a in tecnica dei sistemi SUP (Bachelor)

Tecnico/a SSS costruzioni meccaniche (diploma federale)

Dirigente di produzione industriale EPS (diploma federale)

Specialista aziendale in processi APF, specialista in automatica APF, agente tecnico-commerciale APF (attestato professionale federale)

Agente tecnico/a di materie sintetiche AFC (inizio dal 2. anno di tirocinio)

Addetto/a alla lavorazione di materie sintetiche CFP

Scuola elementare completata

Scaricare il ritratto professionale completo