Gateway Keyvisual

Bottaio/a AFC

produrre, riparare, pigiare, curare, conservare, sorvegliare, riempire

Bottaio/a AFC
Scaricare il ritratto professionale completo

Descrizione

I contenitori di legno venivano usati per la conservazione di liquidi e altre scorte già intorno al 2000 a. C. Al giorno d’oggi, questi vengono ancora prodotti dai bottai e dalle bottaie. I bottai e le bottaie fabbricano e riparano svariati contenitori di legno per l’economia vitivinicola e per l’agricoltura, soprattutto contenitori tondi o ovali di diversa capienza, che servono allo stoccaggio del vino. I lavori di manutenzione e di riparazione delle botti vengono spesso eseguiti sul posto.

Dato che nella vinificazione vengono impiegati sempre più spesso delle botti di plastica, i bottai e le bottaie si orientano anche alla produzione di prodotti di nicchia, come le vasche all’aperto (Hot Tub), vasi per piante, o scaffali per bottiglie. Analogamente ai cantinieri (vedi la descrizione di cantiniere/a AFC), i bottai e le bottaie si occupano anche della pigiatura e della cura dei vini.

Con l’aiuto di impianti e di apparecchiature moderne pigiano l’uva, inseriscono il succo in grandi contenitori, controllano il processo di fermentazione e sorvegliano la maturazione del vino fino al momento dell’imbottigliamento. I bottai e le bottaie lavorano in officine, in aziende per il torchio d’uva o in bottiglierie.

Cosa e per cosa?

  • Affinché il vino avrà un aroma da “barrique”, il bottaio fabbrica una botte di legno di quercia per la conservazione. Siccome le botti vengono carbonizzate per poter piegare le parti di legno (le doghe), nel vino si crea un accentuato aroma di vaniglia.
  • Affinché l’azienda rimanga fruttuosa e abbia sempre cifre positive, la bottaia produce anche prodotti di nicchia (ad es. vasi per piante, tinozze, vasche da bagno).
  • Affinché non venga sprecato materiale, il bottaio calcola le curvature delle doghe e fa degli abbozzi per la produzione delle botti.
  • Affinché possa essere prodotto un vino delizioso, la bottaia dà anche una mano nella produzione e nella cura del vino. trasforma l’uva e altri frutti in mosto, sorveglia il processo di fermentazione, filtra il vino maturato e lo imbottiglia.

Fatti

Ammissione
Assolvimento della scolarità obbligatoria.
Formazione
3 anni di formazione professionale di base. La scuola professionale ha luogo a Brienz/BE in corsi a blocco. I corsi extraaziendali completano la formazione scolastica, sia teorica e pratica. I posti di apprendistato sono limitati.
Aspetti positivi
Nella loro attività, i bottai e le bottaie hanno a loro disposizione una vasta gamma di attrezzi speciali, come mazzuole, strumenti di intaglio, e molti altri. Al giorno d'oggi, vengono impiegate anche macchine moderne per ridurre il tempo di lavoro e per garantire un ritmo più rapido.
Aspetti negativi
Nonostante i bottai e le bottaie utilizzino anche attrezzi moderni, il loro mestiere è cambiato poco nel corso dei secoli. La fabbricazione di una botte è ancora un’attività che mette a dura prova il corpo e che richiede molta forza fisica.
Lavoro quotidiano
Al giorno d’oggi, l’attività del bottaio non è più un ramo professionale fiorente. Il numero di officine dei bottai è in forte regresso e le poche aziende ancora esistenti sono costrette a orientarsi anche verso un mercato di nicchia. In Ticino non sono ancora stati rilasciati AFC in questa professione.

TOP 10 richiesto

indispensabile
importante
importante
molto importante
indispensabile
molto importante
indispensabile
indispensabile
importante
molto importante

Percorsi di carriera: Bottaio/a AFC

Ingegnere/a del legno SUP, ingegnere/a in viticoltura e enologia SUP, ingegnere/a ambientale SUP (Bachelor)

Tecnico SSS tecnica del legno (diploma federale)

Cantiniere/a AFC, viticoltore/trice AFC (tirocini supplementari abbreviati)

Bottaio/a AFC

Scuola elementare completata

Scaricare il ritratto professionale completo