Gateway Keyvisual

Impiegato/a del commercio al dettaglio AFC – Alimentari

consultare, chiarificare, ordinare, organizzare, monitorare, pianificare

Impiegato/a del commercio al dettaglio AFC – Alimentari

Descrizione

Le impiegate e gli impiegati del commercio al dettaglio del ramo alimentari sono competenti nel fornire informazioni sull’uso, sulla conservazione, sulla composizione e sui valori nutrizionali di alimenti, bibite e generi voluttuari.

Sono attivi soprattutto in negozi di alimentari di piccola o media grandezza, dove curano in particolare il contatto personale con la clientela. Conoscono l’assortimento dei prodotti in vendita, rendono attento il consumatore sulle novità, impacchettano la merce e incassano gli importi pagati dalla clientela. Si occupano pure dell’allestimento delle vetrine, esponendo i prodotti in modo attrattivo. Operano anche nelle retrovie (per esempio nei depositi delle merci dei grossi distributori o degli empori alimentari). Lì si occupano della gestione dei prodotti alimentari. Essi procedono alle ordinazioni presso i produttori o i fornitori, controllano l’entrata delle merci e le immagazzinano. Grazie a loro, le celle frigorifere e gli scaffali del negozio sono sempre riforniti di ogni sorta di genere alimentare o di bevande.

Ci sono due opzioni specifiche. Quando si tratta di «creazione di esperienze di acquisto» gli impiegati creano mondi di esperienza orientati al prodotto e al servizio, sviluppano promozioni, organizzano eventi per i clienti e conducono colloqui di vendita elaborati. Nella «gestione degli shop online» si occupano della presentazione della merce e dei processi nello shop online, registrano gli articoli, aggiornano e valutano i dati sulle vendite online e sul comportamento dei clienti.

Cosa e per cosa?

  • Affinché la cliente sappia da quale regione proviene la carne che consuma o come conservare le banane in modo che non diventino scure così in fretta, l’impiegato del commercio al dettaglio – Alimentari la consiglia.
  • Affinché il cliente si senta attratto dall’assortimento di cibi e vi acceda con piacere, l’impiegata del commercio al dettaglio – Alimentari provvede affinché tutti i prodotti siano sempre esposti in modo appetitoso sugli scaffali.
  • Affinché i prodotti non vadano a male e ammuffiscano, l’impiegato del commercio al dettaglio – Alimentari lavora anche dietro le quinte e conserva gli alimenti in modo che rimangano freschi il più a lungo possibile.
  • Affinché non vengano venduti prodotti scaduti, l’impiegata del commercio al dettaglio – Alimentari controlla regolarmente la data di scadenza dei prodotti.

Fatti

Ammissione
Assolvimento della scolarità obbligatoria, livello medio o superiore.
Formazione
Formazione professionale di base della durata di 3 anni. All'inizio dell’apprendistato si decide se scegliere l’opzione «creazione di esperienze di acquisto» oppure «gestione degli shop online». Con buone prestazioni scolastiche, possibilità di conseguire la maturità professionale durante il tirocinio oppure dopo la formazione professionale di base.

Per i giovani maggiormente orientati per le attività pratiche è possibile seguire la formazione di assistente del commercio al dettaglio CFP della durata di 2 anni.
Aspetti positivi
Le impiegate e gli impiegati sono l’anello di collegamento fra i produttori e i consumatori. Il loro lavoro è vario ed è influenzato dalle nuove tendenze. Mentre 20 anni fa nessuno conosceva il significato dei termini Bio o Fair Trade, oggigiorno è impossibile immaginare un imballaggio che non rechi i sigilli di qualità di questo tipo.
Aspetti negativi
Gli orari di lavoro si basano di regola sugli orari di apertura del rispettivo negozio. Le impiegate e gli impiegati devono controllare regolarmente per quanto tempo i prodotti possono essere ancora conservati. L’igiene è un fattore imperativo. Di conseguenza vanno effettuati periodicamente anche lavori di pulizia. Nel negozio si sta spesso in piedi; ciò richiede una costituzione fisica robusta.
Lavoro quotidiano
Le impiegate e gli impiegati del commercio al dettaglio – Alimentari lavorano in negozi specializzati in prodotti alimentari, presso i grossisti, nei grandi magazzini o in altri punti di vendita.

TOP 10 richiesto

A seconda del settore, sono richiesti requisiti specifici. Qui: Interesse per il cibo e le bevande, così come per il lavoro d'ufficio e il lavoro al computer.

indispensabile
importante
molto importante
indispensabile
molto importante
importante
indispensabile
importante
molto importante
indispensabile

Percorsi di carriera: Impiegato/a del commercio al dettaglio AFC – Alimentari

Corsi specialistici e di perfezionamento proposti dall’associazione Formazione nel commercio al dettaglio in Svizzera (FCS), dall’Istituto svizzero per la formazione di capi azienda (IFCAM-SIU), dalla Scuola specializzata per la vendita al dettaglio (Fachschule für Detailhandel) e dalla Società svizzera degli impiegati di commercio (SSIC). Avanzamento: impiegato/a capo/a del commercio dettaglio, dirigente di filiale, acquisitore/trice, formatore/trice interno, dirigente, gestione di un negozio in proprio.

Economista aziendale SUP (Bachelor)

Economista aziendale SSS, marketing manager SSS (diploma federale)

Manager nel commercio al dettaglio EPS, responsabile degli acquisti EPS, capo/a di vendita EPS, capo/a di marketing EPS (diploma federale)

Specialista del commercio al dettaglio APF, specialista d'approvvigionamento APF, specialista in marketing APF, specialista in vendita APF, specialista del ramo panetteria-pasticceria-confetteria APF (attestato professionale federale)

Formazione specialistica nel ramo degli alimenti bio e dietetici

Impiegato/a del commercio al dettaglio AFC – Alimentari

Assistente del commercio al dettaglio CFP o scuola elementare completata