Gateway Keyvisual

professioni A-Z

Operatore/trice sociosanitario/a AFC

supervisionare, curare, lavare, pulire, ordinare, somministrare, conservare

Operatore/trice sociosanitario/a AFC

Descrizione

Gli operatori sociosanitari e le operatrici sociosanitarie assistono e curano persone con problemi di salute. Svolgono autonomamente i loro compiti sotto la responsabilità generale di operatori diplomati. Lavorano in ospedali, cliniche e centri di riabilitazione, in case per anziani e in altri servizi (per es. cure a domicilio).

I loro compiti si differenziano a seconda del genere di attività. Nella cura e nell'assistenza, gli operatori aiutano i pazienti nell’igiene del corpo, nell’alimentazione, nell'attività motoria e nello svolgimento delle mansioni quotidiane. Nel settore tecnica medica, aiutano il personale specializzato dei laboratori di analisi, in psicoterapia e nelle cure infermieristiche.

Gli operatori sociosanitari e le operatrici sociosanitarie effettuano i prelievi del sangue, svolgono attività in laboratorio e somministrano il cibo con sonde. Per quanto riguarda i compiti burocratici e logistici, si occupano della preparazione dei macchinari e dello strumentario medico, predisponendoli all’uso. Provvedono a realizzare l'inventario del materiale necessario alla cura, dei medicinali, dei generi alimentari e del materiale di cancelleria.

Cosa e per cosa?

  • Affinché la paziente si senta fresca e pulita, l'operatore sociosanitario la aiuta con l'igiene personale.
  • Affinché i pazienti che non si sentono ancora sicuri sui loro piedi possano comunque muoversi, l'operatrice sociosanitaria li accompagna e li sostiene.
  • Affinché le persone disabili possano organizzare la loro vita quotidiana, l'operatore sociosanitario le sostiene laddove necessario.
  • Affinché i pazienti ricevano i farmaci necessari o una fasciatura fresca, l'operatrice sociosanitaria si attiene ai tempi prescritti per la somministrazione o il cambio della fasciatura.
  • Affinché venga effettuata un'analisi del sangue, l'operatore sociosanitario preleva un campione di sangue dal paziente, lo etichetta e lo trasmette al laboratorio.
  • Affinché le medicine, il materiale di medicazione e altre forniture di assistenza siano disponibili in ogni momento, l'operatrice sociosanitaria controlla regolarmente le scorte e riordina in tempo utile gli articoli necessari. Controlla anche le date di scadenza.

Fatti

Ammissione
Assolvimento della scolarità obbligatoria. Per accedere alla formazione è richiesto il superamento di esami d’ammissione e/o di una prova attitudinale comprensiva eventualmente anche di uno stage.
Formazione
Formazione professionale di base di 3 anni in un’istituzione sociosanitaria o frequenza della scuola professionale specializzata per le professioni sanitarie e sociali (4 anni).

Per i giovani maggiormente orientati verso le attività pratiche è possibile seguire la formazione di addetto/a alle cure sociosanitarie CFP della durata di 2 anni. Una descrizione individuale è disponibile sul sito www.gateway.one/formazioni.
Aspetti positivi
Gli operatori sociosanitari e le operatrici sociosanitarie contribuiscono al benessere dei pazienti, che sono grati per il loro sostegno. Essi svolgono i loro compiti in modo indipendente nell'ambito del loro mandato. Lavorano in squadra e con altri professionisti del settore sanitario.
Aspetti negativi
Come per molti dipendenti del settore sanitario, l'orario di lavoro è irregolare. I pazienti devono essere assistiti anche nei fine settimana. Lavorare con i malati è a volte stressante.
Lavoro quotidiano
A seconda del caso che gli operatori sociosanitari e le operatrici sociosanitarie lavorino in un ospedale, in una casa di riposo o di cura, in psichiatria, in riabilitazione o in una casa di riposo per disabili, i loro compiti sono diversi. Vale la pena di farsi un assaggio delle diverse aree prima dell'allenamento. Le prospettive dei professionisti sul mercato del lavoro sono buone.

TOP 10 richiesto

Anche importante: essere preparati a lavorare in orari irregolari.

molto importante
importante
indispensabile
indispensabile
importante
importante
molto importante
indispensabile
molto importante
indispensabile

Percorsi di carriera: Operatore/trice sociosanitario/a AFC

Formazione: Tirocinio: per persone adulte (età minima 18 anni). La formazione si svolge nella forma del tirocinio duale: formazione pratica nell’istituzione sociosanitaria con frequenza dei corsi teorici alla Scuola cantonale degli operatori sociali (SCOS) a Mendrisio. Al termine della formazione e dopo il superamento degli esami di fine tirocinio si ottiene l’attestato federale di capacità (AFC) di operatore/trice sociosanitario/a. Scuola a tempo pieno: durata di 4 anni. Frequenza della Scuola specializzata per le professioni sanitarie e sociali (SSPSS) a Canobbio; primo anno: corsi teorici (materie di maturità professionale sanitaria e sociale, conoscenze professionali, ginnastica e sport) e stage di osservazione di due settimane in un istituto di cura. Secondo anno: corsi teorici, 7 settimane di stage. Terzo e quarto anno: corsi teorici e stage di 5 mesi ogni anno nell'assistenza sanitaria in case per anziani, ospedali e servizi a domicilio (rientro a scuola 1 giorno alla settimana). Corsi interaziendali: 39 giorni suddivisi su 4 anni. Al termine della formazione e dopo il superamento degli esami si ottiene l’attestato federale di capacità (AFC) di operatore/trice sociosanitario/a e l'attestato federale di maturità professionale sanitaria e sociale. L’operatore sociosanitario e l’operatrice sociosanitaria svolgono un’attività interessante e varia nel settore sanitario. Al termine della formazione o dopo qualche anno di esperienza professionale possono accedere a un corso di laurea di primo livello in cure infermieristiche.

Infermiere/a SUP, levatore/trice SUP, educatore/trice sociale SUP (Bachelor)

Esperto/a in cure intense SPD SSS, esperto/a in cure anestesia SPD SSS, esperto/a in cure urgenti SPD SSS (diploma federale)

Infermiere/a SSS, animatore/trice di comunità SSS, educatore/trice sociale SSS (diploma federale)

Assistente specializzato/a in cure di lungodegenza e assistenza APF, coordinatore/trice in medicina ambulatoriale APF (attestato professionale federale)

Operatore/trice sociosanitario/a AFC

Addetto/a alle cure sociosanitarie CFP o scuola elementare completata