Gateway Keyvisual
Gateway Keyvisual

professioni A-Z

Orafo/a AFC

mescere, tagliare, limare, piegare, saldare, carteggiare, lucidare

Orafo/a AFC

Descrizione

Le persone sono sempre state affascinate dalla diversità e dalla bellezza dei tesori della terra, volverano rendersi più attraenti e quindi indossavano gioielli. Più brillante è un metallo o una pietra, più è popolare. Gli orafi producono per noi questi ambitissimi gioielli, così come attrezzature come tazze, posate o premi sportivi.

Lavorano principalmente con metalli preziosi come l'oro, l'argento, il platino, il palladio e le loro leghe. Preparano da soli i materiali per ogni gioiello. Inoltre, piegano, forgiano, disegnano e fondono i metalli preziosi usati. Per ottenere la forma desiderata, gli orafi lavorano il metallo con vari attrezzi e strumenti: segano, forgiano, limano, forano, piegano e saldano per formare il gioiello finito partendo dalla materia prima.

Utilizzano schizzi, campioni o modelli. Per evitare di sprecare i materiali preziosi, pianificano con precisione i processi di lavoro. La professione di orafo/-a comprende attualmente 3 indirizzi: Incastonatura, Oreficeria e Argenteria. Il regolamento della formazione è lo stesso per i 3 indirizzi. L'attività del professionista varia poi a seconda dell’indirizzo scelto.

Specializzazioni

L'orafo e l'orafa formati nell’indirizzo professionale «Argenteria» si occupano della fabbricazione manuale di oggetti d'argento di vario genere ed uso: bicchieri, vasellame, vassoi, piatti, posate, lampadari, utensili religiosi, premi per manifestazioni sportive, ecc. L’orafo e l’orafa che seguono questo indirizzo professionale lavorano per lo più con leghe d'argento, saltuariamente anche con oro, altri metalli da indorare o argentare e materiali vari usati per fabbricare accessori, come il legno per i manici, ecc. Il lavoro si svolge a partire da un modello. In piccoli laboratori artigianali, gli orafi creano e realizzano personalmente anche gioielli.
Il mestiere dell'orafo e dell'orafa formati nell’indirizzo professionale «Incastonatura» consiste nel sistemare – incastonare, appunto – le pietre preziose nell'apposito supporto (solitamente metallo prezioso) preparato dall'orefice.
L'orafo e l'orafa dell’indirizzo professionale «Oreficeria» eseguono lavori di oreficeria partendo da metalli, pietre preziose e anche da altri tipi di materiale. Il lavoro si basa su schizzi, campioni e modelli eseguiti secondo i desideri dei clienti o seguendo criteri artistici propri. Occorre conoscere le varie tecniche di lavorazione dei metalli (fondere, fucinare, trafilare, piegare, ecc.) e sapere usare gli strumenti adatti (seghe, lime, trapani, frese, compassi, pinze, lenti, ecc.). Il banco di lavoro dell'orefice è attrezzatissimo. L'esecuzione di operazioni molto precise richiede spesso illuminazione artificiale. Oltre al lavoro creativo, l'orefice esegue riparazioni e modifiche di gioielli esistenti.

Fatti

Ammissione
Assolvimento della scolarità dell'obbligo, livello medio o superiore.
Formazione
Tirocinio di 4 anni. I posti a disposizione sono rari.

TOP 10 richiesto

molto importante
molto importante
indispensabile
indispensabile
importante
molto importante
importante
indispensabile
indispensabile
importante

Percorsi di carriera

Frequenza di una scuola universitaria professionale di arti applicate (Zurigo, Ginevra) e formazione quale creatore/trice di gioielli. Sbocchi professionali possibili, oltre che nel tradizionale settore dell'argenteria, anche nel campo industriale: persone in possesso di una buona esperienza professionale possono trovare un'attività nel campo del design industriale, per la produzione in serie di articoli casalinghi e apparecchi per l'industria, orologi, ecc.