Gateway Keyvisual
Gateway Keyvisual

professioni A-Z

Agente tecnico/a di materie sintetiche AFC

mescolare, preparare, programmare, regulare, lavorare, assemblare

Agente tecnico/a di materie sintetiche AFC

Descrizione

Le materie sintetiche e la gomma stanno prendendo sempre più piede nella tecnica moderna, per applicazioni varie nelle economie domestiche, nel tempo libero, nello sport, ecc. Gli oggetti vengono fabbricati con perfezionatissimi impianti e apparecchiature automatiche o semi-automatiche. I professionisti di questo ramo devono conoscere sia i tipi e le qualità delle materie prime, sia le apparecchiature necessarie alla loro lavorazione. Essi regolano le macchine per le varie operazioni, controllano la qualità d'esecuzione e intervengono in caso di difetto o incidente.

Indirizzi professionali

Gli agenti tecnici e le agenti tecniche di materie sintetiche dell’indirizzo professionale «Stampaggio per iniezione/stampaggio per compressione» producono telai e piccole componenti in materie sintetiche. Per fare ciò liquefano (plastificano) la materia sintetica e la comprimono attraverso una pressa ad iniezione nell’apposita forma che darà vita all’oggetto richiesto. Allo scopo vengono utilizzate delle moderne macchine computerizzate che iniettano e danno forma alla materia. Gli agenti tecnici di materie sintetiche sorvegliano l’intero processo di produzione, provvedono regolarmente ai controlli di qualità e compilano i relativi protocolli di lavorazione. Essi sono specializzati nella messa a punto e nell’aggiustamento delle presse a iniezione e dei relativi impianti automatizzati, eseguono la manutenzione e il servizio degli stessi, provvedono alla creazione dei prototipi e dei nuovi attrezzi di lavorazione nonché all’impiego dei diversi tipi di materie sintetiche. Lo stampaggio per iniezione e compressione rappresenta il più diffuso metodo di lavorazione delle materie sintetiche.
Gli agenti tecnici e le agenti tecniche di materie sintetiche dell’indirizzo professionale «Estrusione» pressano in continuazione la materia sintetica utilizzata attraverso un iniettore per dare alla stessa la forma richiesta. Per fare ciò fondono e omogeneizzano pressando la materia sintetica (materia estrusa) mediante surriscaldamento e attrito attraverso un estrusore. Per garantire la fuoriuscita continua e uniforme della materia sintetica attraverso l’estrusore occorre aggiustare la macchina impostando la giusta pressione: all’uscita dall’estrusore il materiale viene calibrato e poi fatto rapprendere in modo che prenda la forma richiesta. Mediante l’estrusione è possibile produrre ad esempio tubi e profilati dalla calibratura costante e uniforme, fogli di materiale sintetico avvolti su rotoli, contenitori quali bottiglie o barattoli o imballaggi e anche serbatoi.
Gli agenti tecnici e le agenti tecniche di materie sintetiche dell’indirizzo professionale «Fabbricazione di manufatti laminati, spalmati, calandrati» producono laminati o supporti per tessuti tessili, stuoie o tessuti non tessuti. A questo scopo utilizzano procedure di lavoro quali la calandratura, la spalmatura o la laminatura. Per calandratura si intende il processo di deformazione plastica che consente di produrre o trasformare fogli di materiale diverso (plastica, gomma, ecc.) o profilati metallici facendoli passare attraverso due o più rulli che danno al materiale la forma voluta. Per laminatura si intende invece la spalmatura dei supporti di materiale con un rivestimento di materiale diverso (plastica, tessuto, ecc.). I prodotti così ottenuti vengono poi utilizzati per diverse ulteriori applicazioni.
Gli agenti tecnici e le agenti tecniche di materie sintetiche dell’indirizzo professionale «Fabbricazione di manufatti compositi» producono attrezzi e utensili di grandezza media e grande. A questo scopo utilizzano procedimenti quali la spruzzatura, la laminazione a mano o l’iniezione. La spruzzatura delle fibre è una procedura per la produzione di pezzi in compositi plastici rinforzati con vetroresina (fibre di vetro): vengono usati soprattutto poliesteri insaturi che vengono spruzzati su una forma. La laminazione manuale (in inglese “Hand Layup”) consiste nel realizzare manufatti manualmente, senza l’uso di mezzi sottovuoto, pressione o dispositivi e automatismi industriali. Il tessuto di rinforzo viene impregnato con la matrice in resina direttamente sulla superficie in lavorazione o sullo stampo. A tale scopo vengono utilizzati pennelli piatti, spatole in plastica e anche rulli che servono a spalmare la resina. Dopo l’indurimento della matrice in resina è necessaria una fase di rifinitura, tramite levigatura e stuccatura del pezzo. Spesso viene usata una forma negativa del pezzo da realizzare, sulla quale viene apposta la matrice in resina. Il procedimento di iniezione porta all’indurimento della materia sintetica a scopi di sigillatura o rinforzo.
Gli agenti tecnici e le agenti tecniche di materie sintetiche dell’indirizzo professionale «Lavorazione di prodotti semifiniti/termoformatura» sono specializzati nella lavorazione di prodotti semilavorati e termoformati. Per prodotti semifiniti si intende la produzione di elementi pronti per la costruzione, quali ad esempio piastre, tubi, profilati, ecc. che vengono poi lavorati meccanicamente mediante fresatura, perforazione o tornitura oppure piegati e uniti termicamente mediante svariati tipi di saldatura. Gli specialisti di questo indirizzo professionale producono così componenti e impianti per l’industria delle macchine, della costruzione di apparecchi o della chimica e dei processi industriali. Per termoformatura si intende la produzione a caldo di pezzi partendo da materiale piano o da fogli in materia sintetica. Dal materiale piano nascono ad esempio parti tecniche quali telai, rivestimenti, contenitori per il trasporto o per l’immagazzinamento delle merci. Dai fogli invece vengono prodotti imballaggi per generi alimentari.

Fatti

Ammissione
Assolvimento della scolarità dell'obbligo. Facilità per la chimica, la fisica, la matematica.
Formazione
4 anni di formazione professionale di base presso una fabbrica e frequenza dei corsi della scuola professionale. Durante il primo anno di tirocinio, all'apprendista vengono impartite le conoscenze dei base della meccanica: uso di strumenti semplici per la lavorazione del metallo e delle materie sintetiche.

TOP 10 richiesto

indispensabile
molto importante
importante
importante
molto importante
indispensabile
indispensabile
molto importante
indispensabile
importante

Percorsi di carriera

Esistono numerose possibilità di frequentare corsi in Svizzera o all'estero per seguire l'evoluzione tecnica del settore o specializzarsi in un campo determinato. Avanzamento: dopo alcuni anni di attività pratica e una previa formazione specifica, possibilità di accedere a mansioni dirigenziali: controllore/a, caporeparto, capo officina, direttore/trice della fabbricazione, ecc.

Chimico/a SUP, ingegnere/a meccanico/a SUP, ingegnere/a in tecnica dei sistemi SUP (Bachelor)

Tecnico/a SSS costruzioni meccaniche (diploma federale)

Capoproduzione in tecnologia materie sintetiche EPS (diploma federale)

Specialista aziendale in processi APF, specialista in automatica APF, agente tecnico-commerciale APF (attestato professionale federale)

Product manager (formazione tecnica)

Agente tecnico/a di materie sintetiche AFC

Addetto/a alla lavorazione di materie sintetiche CFP o scuola elementare completata